Vai al contenuto

Gestire un C&B


eterno_indeciso
 Condividi

Messaggi raccomandati

eterno_indeciso

Non sapevo se scriverlo qui in caso spostate grazie :ROTFL:

rileggevo il thread "serata disastro" di stefstyle

http://www.italianseduction.club/forum/index...20&start=20

mi trovo perfettamente daccordo con GREZZ riporto qui sotto il suo messaggio:

ragazzi invece a me sinceramente fa bene leggere cose come queste

pieno di gente che entra in un locale, apre un gruppo di 15hb9 e se ne fclosa 10 in un colpo

cose così mi fanno solo sentire terribilmente lontano dalla meta, a me fa bene vedere che c'è gente che come me è agli inizi, gente che come me continua a sbagliare

stef dopo alcune figuraccie terribili ha comunque trovato la forza di aprire altri set, non voglio difenderlo ma mi sembra comunque notevole

sto sfogliando la sezione dei reports per trovare i post dei pua in erba, per capire meglio come avete fatto ad iniziare, per non vedere il tutto con una pendenza assurda

ora mi chiedo, per svilupparci una discussione utile ai novizi come me, visto che anche io mi trovo in difficoltà perchè non sò come reagirei e quindi evito di aprire, chiedo come possono essere gestiti i C&B in tranquillità ? Se si è con un amico magari ci si ride su (anche se mi viene difficile dopo una brutta figura ridi pure che sei scemo :ROTFL:), ma se gli amici sono poi AFC quindi sargi da solo ? che fai ridi da solo in questo caso ? oppure ti scusi pure del disturbo e te ne vai (non mi sembra il caso)

Non è una critica nei confronti dei frequentatori di IS ma possibile che qui tutti trombano come ricci, nessuno ha mai avuto dei C&B un'esperienza legata al sarge che vi ha buttato un pò giù ? Come si gestiscono queste cose ? Capisco che vado un pò contro corrente con i contenuti pompa-frame di IS ma non è più pratico imparare a gestire le fasi/situazioni negative inizialmente ? In double your dating di DeAngelo scrive che su 100HB ad esempio ce ne sono tot saranno scazzate, tot saranno fredde, ecc e solo 30 magari disponibili ad essere approcciate. Numeri a parte ,un rifiuto contrariamente a quanto fanno gli AFC non deve essere presa come una cosa personale ok in questi termini è facile ma sul campo le nostre reazioni ? Si parla di lavorare sull'inner game ma in termini pratici cosa si fà per mettere da parte la propria autostima e prepararsi ad un eventuale C&B ? Per ora mi fermo, sperando di aver fatto cosa buona per noi novizi, per svilupparci poi su un discorso utile :ROTFL:

ciao

Link al commento
Condividi su altri siti

GREZZ

dai che insieme facciamo una sinergia mostruosa!

riporto quanto scritto sul libro "pnl per il carisma"

quando impariamo a camminare, non abbiamo paura del fallimento; ogni tentativo che facciamo e che nonva a buon fine è semplicemente un azione che non ha raggiunto efficacemente l'obiettivo, non per ora! Continuiamo a provare a fare cose nuove finchè non ci riusciamo.

cut

poi cresciamo, e incominciamo a imparare a notare i nostri errori. Ogni volta che non riusciamo a fare qualcosa, ci viene fatto notare, e così veniamo introdotti alla nozione di fallimento.

Improvvisamente, non riuscire a far bene le cose al primo colpo diventa un problema, e cominciamo a metterci sotto pressione per riuscire a fare tutto bene all'istante. Se non ne siamo capaci, spesso lo consideriamo un esempio di fallimento, e questo ci fornisce una facile scusa per rinunciare, per dire che "non siamo all'altezza".

cut

il fallimento è quasi inevitabile per la maggior parte dei compiti da svolgere. E' così che si impare a far meglio qualcosa, a diventare più capaci. più fallisci e più hai informazioni che ti possono aiutare a rimettere le cose a posto.

cut

la chiave è non essere perfetti o riuscire sempre in tutto ma sentirsi a proprio agio nei casi di sconfitta o di errore, così da poter imparare dai propri sbagli, abbandonare le vecchie abitudini e far meglio la volta successiva.

3 regole principali:

1) rendersi conto che non esiste fallimento, ma solo feedback (ehi ma cos'è la versione di campo minato col force feedback? (cit.)). Fin quando continui a imparare dal feedback che ricevi e a fare qualcosa di diverso, è impossibile che tu fallisca.

2) allenarsi a "fallire" il più possibile e ricordarsi che ogni persona di successo ha fallito più volte di quante sia riuscita a fare qualcosa. Il fallimento è necessario per riuscire. I bambini non sentono di aver fallito, se non riescono a camminare la prima volta che ci provano. Continuano a provarci.

3) la terza secondo me non è importante, ma ormai la scrivo per inerzia

3) invece di chiedersi immediatamente il perchè di un determinato risultato, chiedersi "cosa devo fare di diverso la prossima volta, per riuscire ad ottenere il risultato che voglio?". Non c'è semplicemente nessun motivo per pensarla in modo diverso.

E MANNAGGIA A QUESTO LIBRO, SI CHIUDE OGNI 3 SILLABE CHE SCRIVO! SEMBRA UNA TRAPPOLA PER ORSI

ora ci sarebbero altre cose tipo la paura del rifiuto, l'imbarazzo, il disagio, eccetera però sinceramente mi pesa continuare a scrivere e in più sto andando in ipotermia

piuttosto la cosa carina è che tutte queste cose non stanno scritte su un libro sulla seduzione, è un concetto che va molto più in la di un singolo campo, è per questo che non siamo qui solo per cercare di sfogare il pisello, ma soprattutto per migliorare a 360°

Link al commento
Condividi su altri siti

-eFFe-

Premesso che di veri C&B se ne ricevono meno, ma molto molto meno di quanto si possa pensare...

Ti dico che il modo migliore per superarli e' privarli di ogni importanza, al limite proiettare sulla HB la responsabilita' del rifiuto ("non mi caga? peccato per lei, ciao").

Quindi non scusarsi, non incavolarsi (al limite solo se si viene offesi), salutare tranquilli e via, aprire subito un altro set! SUBITO!

E' molto importante questo.

Alla lunga (ma ben presto) ci si abitua a ricevere C&B e non fanno piu' alcun effetto :ROTFL:

Poi a posteriori si possono fare analisi sul perche' un certo tipo di opener o BL ha portato a C&B in quel contesto, magari con l'aiuto di un wing osservatore, e prendere contromisure nelle prossime volte :ROTFL:

Link al commento
Condividi su altri siti

XAX
Non è una critica nei confronti dei frequentatori di IS ma possibile che qui tutti trombano come ricci, nessuno ha mai avuto dei C&B un'esperienza legata al sarge che vi ha buttato un pò giù ? Come si gestiscono queste cose ? Capisco che vado un pò contro corrente con i contenuti pompa-frame di IS ma non è più pratico imparare a gestire le fasi/situazioni negative inizialmente?

ciao

Probabilmente perchè se ne è già parlato in abbondanza e, alla fine, è un non problema.

Riapriamo pure il discorso, per carità.

Una volta riaperto, però, è sufficente concluderlo con alcune considerazioni alla portata di tutti.

1. (come dice DeAngelo) solo 3 donne su 10 sono disposte a farsi abbordare da chiunque

2. ogni C&B rappresenta la scoperta di un modo nuovo per non approcciare i set

3. dopo il C&B è sufficente analizzare l'intero contesto per capire cosa non sia andato bene: scelta del set, scelta dell'opener, scelta del proprio non verbale, lettura dei feedback, interpretazione dei feedback, scelta del proprio grado di persistenza, scelta degli obiettivi, ecc. ecc. ecc.

Tutto ciò che avanza sono solo :ROTFL:

Una volta che hai capito che il C&B è l'occasione per migliorare la propria preparazione non c'è più motivo di impegnari a trovare un metodo "per la gestione dei C&B".

Il C&B non va gestito. Il C&B è la fine di quel tentativo di approccio. Il C&B muore ben prima del set successivo.

Al difuori dei 3 punti sopracitati, le energie impegnate nella gestione del C&B sono energie sprecate.

Una volta inquadrata la questione in questi termini, vanno presi tanti C&B per "farsi il callo".

Quando i C&B creano ancora stati d'animo negativi è semplicemente perchè è necessario tornare indietro per lavorare alle motivazioni e alle convizioni personali.

Tieni conto che qui la gente scrive solo i casi di successo.

I C&B nudi e crudi non vengono scritti proprio perchè non c'è motivo di farlo.

Quando noi usciamo per le nostre sessione di sarge, utiliziamo le prime aperture con "set da riscaldamento", ossia scegliamo dei set che quasi sicuramente andranno in C&B proprio per collaudare il nostro verbale/paraverbale/BL e testare quale opener può essere adatto alla serata.

Il C&B non è una tragedia. Spesso, anzi, è uno strumento per rafforzare il proprio frame :ROTFL:

Modificato da XAX
Link al commento
Condividi su altri siti

Emperor

Se fai quello che hai sempre fatto, otterrai i risultati che hai sempre ottenuto.

Questo non vale solo nella seduzione, questo vale in ogni ambito della tua vita.

Quanto prima te ne renderai conto, quanto prima diventerai una persona più felice.

Se poi sei già soddisfatto al 100%..... mi meraviglio che tu sia qui!

Non che qui ci sia solo gente insoddisfatta, anzi. La maggior parte delle persone qui dentro credo siano persone in gamba che vogliono evolversi ed ottenere il meglio per se stessi.

E come tutte le persone in gamba sanno che l'unico modo per farlo è sforzarsi, provare, fallire e ricominciare.

Credendo nel risultato. Credendo in se stessi.

Il C&B non è nulla.

Solo una ragazza che non ha saputo valutare la grande occasione che aveva davanti e se la è fatta scappare da sotto il naso.

Come vedi, il problema è suo, non tuo...

Il tuo destino è nelle tue mani e spesso l'unica differenza tra un vincente ed un perdente è il coraggio di provare e di impegnarsi.

Don't dream it... Be it!

Link al commento
Condividi su altri siti

eterno_indeciso

Ok, quindi è un falso problema, una mia convinzione errata quello di dover gestire un C&B, solo non accetto l'idea di andarmene in un certo senso da perdente in quella situazione e dare l'idea che ho accusato il colpo, e magari ne ridono alle mie spalle dopo, certo non posso neanche costringerli ad accettarmi all'interno del set stesso, di questo ho paura, cerco di piacere per forza a tutti ed è impossibile. Se ciò serve per rafforzare il frame però ben venga a questo punto seguo i consigli di voi più esperti, sono sicuro che stò guardando le cose da una prospettiva sbagliata.

Non sono soddisfatto al 100% e sono qui per migliorarmi come tutti credo, magari frenato un pò dalla paura nel vedermi in situazioni nuove (uscire dalla zona comfort quindi), quello che intendevo dire è, come far si che queste situazioni non vadano ad intaccare la propria autostima e proseguire senza ripensarci sempre, in modo che non si riperquota nelle interazioni seguenti ? Lavorare sulle convinzioni personali, inner game quindi ma come si fà in soldoni ? Stò leggendo RWS, double your dating e badboy lifestyle, si parla di cose intangibili per me, energia, frame non è che voglio la pappa pronta :ROTFL: solo che non riesco a capire come si lavora all'inner game in termini pratici e ci si carica prima di una sessione di sarge... e non ditemi che basta vedere prima qualche film da PUA o mettersi davanti allo specchio e dire "im the prize" :ROTFL:

Modificato da eterno_indeciso
Link al commento
Condividi su altri siti

-eFFe-

Sottoscrivo quanto scritto da XAX, inoltre:

Ok, quindi è un falso problema, una mia convinzione errata quello di dover gestire un C&B, solo non accetto l'idea di andarmene in un certo senso da perdente in quella situazione e dare l'idea che ho accusato il colpo, e magari ne ridono alle mie spalle dopo, certo non posso neanche costringerli ad accettarmi all'interno del set stesso, di questo ho paura, cerco di piacere per forza a tutti ed è impossibile. Se ciò serve per rafforzare il frame però ben venga a questo punto seguo i consigli di voi più esperti, sono sicuro che stò guardando le cose da una prospettiva sbagliata.

Alt, ferma tutto!

Il lavoro di inner game devi farlo a monte, prima di pensare ai C&B.

Ci sono alcuni punti su cui dovresti intervenire, primo fra tutti il bisogno di approvazione e la paura del giudizio altrui :1shifty:

Dalle frasi che ho sottolineato, la diagnosi e' chiara.

In realta' cio' che hai scritto e' del tutto privo di senso ed esiste solo nella tua testa: non si perde e non si vince, le HB molto raramente ridono alle nostre spalle e se lo fanno lasciamole ridere (rideremo di loro al prossimo fclose :) ), farsi accettare all'interno del set non e' obbligatorio ma solo un mezzo per isolare piu' facilmente il target, la paura e' una tua convinzione, e piacere a tutti e' impossibile inutile e privo di senso (anzi: tu hai il diritto di NON piacere a qualcuno).

Come arrivare a comprendere tutto cio'?

Serve un lavoro approfondito su se' stessi:

a me aiuto' molto la lettura di Wayne Dyer "Le Vostre Zone Erronee" che ti consiglio caldamente:)

Ti prego di leggerlo perche' ti si aprira' un mondo nuovo :ROTFL:

Link al commento
Condividi su altri siti

eterno_indeciso

eFFe, hai fatto un'analisi perfetta di cosa provoca la mia paura ad agire :1shifty:

altro che pensare ai C&B, cerco subito il libro che mi hai consigliato, grazie ! :ROTFL:

ciao

Link al commento
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un membro per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora
 Condividi

×
×
  • Crea Nuovo...