Vai al contenuto

racconto


GoldeN
 Condividi

Messaggi raccomandati

Giusto ieri sera stavo leggendo un libro in spagnolo...in questo libro ci sono vari racconti, ogniuno dei quali con un suo significato...La storia che stò per raccontarvi mi ha fatto pensare e spero raggiunga voi come ha raggiunto me...

Spero di riuscire a fare una traduzione decente..

C'era una volta un bruco che si era innamorato di un fiore.

Era, logicamente, un amore impossibile, però l'insetto non voleva sedurla nè farla sua sposa. Non voleva neanche parlarle d'amore. Lui solamente sognava nell'arrivare a lei e darle un bacio. Un solo bacio.

Ogni giorno questo bruco guardava la sua amata , ogni volta più alta, ogni volta più lontana. Ogni notte sognava che finalmente arrivava a lei e la baciava.

Un giorno il bruco si decise che non poteva continuare sognando ogni notte il fiore senza far niente per realizzare questo desiderio. Cosìchè avisò i suoi amici, gli scarafaggi, le formiche e lombrichi che cercherà di arrivare a baciare il fiore.

Tutti lo davano per pazzo e la maggior parte tentò di persuaderlo, però non ci riuscirono. Il bruco strisciò fino alla base di questo splendido fiore e cominciò la sua scalata.

Si arrampicò tutta la mattina e tutto il pomeriggio, però quando il sole calava i suoi muscoli erano esausti. "Starò la notte aggrappato al tronco , pensò, e domani continuerò.""Sono più vicino che ieri", pensò anche se aveva avanzato solo 10 cm e il fiore stava a più di un metro e mezzo di distanza. Nonnostante tutto, il peggio fu che mentre il bruco dormiva il suo corpo viscido e umido scivolò e la mattina il bruco si svegliò dove aveva cominciato il giorno precedente. Il bruco guardò verso su e pensò che doveva raddoppiare lo sforzo durante il giorno e tenersi più saldamente durante la notte. Ma non servirono a niente questi buoni propositi. Ogni giorno il bruco si arrampicava e ogni notte scivolava fino a terra. Ma, ogni notte mentre scendeva senza saperlo, continuava a sognare con il bacio tanto sperato. I suoi amici gli chiesero di rinunciare al suo sogno o che cominciasse a sognare altre cose, però questo bruco sosteneva con ragione che non poteva cambiare il suo sogno quando dormiva e che se rinunciava al suo sogno smetterebbe di essere se stesso. Tutto continuò uguale per giorni, finchè una notte... una notte... il bruco sogno così intensamente con il suo fiore, che il sogno si trasformò in ali e la mattina il bruco si svegliò farfalla, dispiegò le ali, volò dal fiore...e la baciò.

Ora, perchè ho voluto raccontarvi questo? Semplicemente perchè non smettiate di credere in voi stessi, nel cammino che avete deciso di intraprendere, anche se avvolte vi sembra impossibile..Non smettete di sognare, perchè se una persona ci crede davvero, con tutte le sue forze, i sogno ogni tanto si avverano..Lottate per loro..ne sarete sicuramente ricambiati..Come questo piccolo bruco..:grazie:

Link al commento
Condividi su altri siti

elango71

bello, ma per favore dammi il nome di chi ti vende il fumo..... :grazie::):D :D :D:unsure: oooo scherzo daiiiiiii

Link al commento
Condividi su altri siti

Sting

Golden !

sei arrivato al momento giusto

Bravo.

A volte ho degli smarrimenti...ed e' strano perche' sto andando nella direzione che voglio...ma

I miei sogni sono gli stessi di sempre e a volte mi sento come il bruco, ma non demordo e questo tuo post mi da' una conferma d'acciaio che se ho deciso di seguire i miei sogni e' la cosa migliore che io possa fare per me stesso

Che nonostante i cali di frame, so che in fondo a 'sto tunnel di merda c'e' quello che voglio, che mi piace, che e' fatto apposta per me.

Fanculo quello che pensano gli altri !

I miei sogni sono solo MIEI e di nessun altro

Yeah

:grazie:

Link al commento
Condividi su altri siti

Emperor

Bellissimo.... e come diceva Sepulveda, (o era garcia marquez)?, VOLA SOLO CHI OSA FARLO!

Link al commento
Condividi su altri siti

smartboy

Mi piace

Due morali che ho voluto evidenziare in questa favola.

Ogni giorno il bruco si arrampicava e ogni notte scivolava fino a terra.

A fare quello che hai sempre fatto (strisciare) ottieni quello che hai sempre ottenuto (avanzare per poi scivolare indietro al punto di partenza)

.. una notte... il bruco sogno così intensamente con il suo fiore, che il sogno si trasformò in ali e la mattina il bruco si svegliò farfalla, dispiegò le ali, volò dal fiore...e la baciò.

il bruco si trasforma in farfalla, perchè la farfalla è già nel suo DNA: per ottenere quello che veramente desideri devi cambiare qualcosa (identità, convinzioni, attitudini, atteggiamenti) , devi essere il cambiamento che vuoi realizzare, devi far emergere la splendida farfalla, liberare il PUA naturale che è già in te

ah ... la saggezza degli antichi! :grazie:

Link al commento
Condividi su altri siti

Cthulhu

Mmmmmm avrei una serie di domande

A)Gli scarafaggi, le formiche e lombrichi che tentavano di persuaderlo del fatto che non ci sarebbe mai riuscito a raggiungere il fiore erano amog o amiche del fiore che tentavano un cockblock?

B)Il sogno faceva parte di un esercizio di visualizzazione della Nlp?

C)Il bruco andava così piano perchè aveva un bl troppo appesantito?

D) Che routine ha usato x convincere il fiore a baciarlo? gli ha lasciato il numero?

Scherzo ovviamente, è una delle metafore sulla fede nei propri sogni più bella che abbia mai letto, dopo la stampo e la attacco sopra al letto.

Link al commento
Condividi su altri siti

..se una persona ci crede davvero, con tutte le sue forze, i sogno ogni tanto si avverano..Lottate per loro..ne sarete sicuramente ricambiati..Come questo piccolo bruco..:grazie:

Mi ha fatto molto piacere leggere la storia di questo bruco. Spesso hanno delle spinte emotive più dirompenti e coinvolgenti questi racconti che 100 pagine dell'ultimo Best Seller del caro Robbins...Mi viene in mente il grande gabbiano J. Livingstone, ancora oggi uno dei miei punti di riferimento nella mia libreria.

Link al commento
Condividi su altri siti

MISA

Molto bello, di quelle cose che si radicano nella mente e nei momenti di basso frame riemergono con un sorriso.

Cthulhu.. la mia non e' una risposta da esperto, anche perche col game non credo di esseri molto superiore.

Pero' quella qui sopra descritta, non e' una favola pua(dal noto libro di tradizioni e folklore :grazie:), ma semplicemente un racconto che sorridere e pensare.

Forse puoi vedere quello che tu hai elencato, ma credo che in fondo non sia questo il caso di fare una indagine analitica.

L' amore, a volte, anche se cerchiamo di scomporlo e classificarlo, per poi aiutarci a "riprodurlo", risulta essere una cosa molto piu semplice e decisamente indescrivibile: una emozione. E non e' un opener pnlistico :)

Link al commento
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un membro per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora
 Condividi

×
×
  • Crea Nuovo...