Vai al contenuto

Un passo avanti...


Scofield
 Condividi

Messaggi raccomandati

Scofield

Ho appena letto la favola del bruco (thread "racconto" in questa stanza)...

Ecco, stavo giusto cercando un modo per spiegarvi, e più tardi userò la stessa metafora.

Da quando ho scoperto il PUing, tra i vari accorgimenti che sto attuando, quello che maggiormente posso riscontrare, osservando le risposte degli altri, è questo:

ho interiorizzato alcune regole del "buon alpha" (vedere le 55 regole), e ho visto, ad esempio, a scuola, nella mia classe (nuova),che ho ricevuto un "feedback" molto molto migliore di quello che avevo avuto nelle classi precedenti...cioè, sono più inserito nel gruppo, sono più considerato, sono probabilmente IL più considerato... (e anche se non fosse così io ci credo).

Inoltre, un altra cosa abbastanza importante, è che sono riuscito a cavar via tutti i moralismi che avevo, quali: se una ragazza è impegnata non degnarti di guardarla, per baciare una ragazza devi prima conoscerla, chiama "amore" solo chi ami veramente...etc...

Contrapposto a ciò, però, ci sono tante tante cose cattive... ^_^^_^:(

- Sento di aver confuso malamente gli obiettivi, per "abituarmi" ho cominciato ad assumere atteggiamenti da alpha pure con gli amici, quasi dovessi sargiare loro; con le ragazze non ho mai avuto obiettivi chiari, ho mischiato amiche a target, cioè mi comportavo sempre allo stesso modo, quasi cercando di sargiare la prima nonnetta che passa ;)

-Sento sparire l'eccitazione, la voglia dell'inizio, la spinta... come quando qualcuno comincia, eccitato, un progetto, e poi dopo un po' l'attenzione si affievolisce e si passa ad occuparsi di altro... Per ora do la colpa all'inverno, che praticamente azzera le opportunità d'incontro, ma so che la colpa non può essere che mia...È che sono pigro, troppo pigro...

-Mi sono limitato a leggere guide, qualche canned, qualche opener, ma tentativi zero, sempre seghe mentali e timidezza....

Ce ne sono tante altre, di cose negative, ho scritto solo le prime che mi sono saltate in mente...

A questo punto credo davvero di aver fatto come il bruco, che dopo aver scalato 10 cm di stelo, la notte scivola giù; solo che io la mattina dopo non ho riprovato a scalare lo stelo.

Sento di aver fatto un passo avanti, ma che una piccola insignificante ignobile stupida parte del mio cervello abbia detto "Ok, hai cambiato modo di muovere la testa\le gambe - Hai letto n° libri sul PUing: sei già un pua".

Ovviamente non è quello che penso, sono pienamente rAFC, ma sento che putroppo da qualche parte dentro di me c'è una corda che mi tira indietro, che mi dice: fermati, tanto hai già fatto abbastanza.

Queste 2 settimane di vacanza mi serviranno, vado in biblioteca e mi prendo 3 libri consigliati ai super AFC in crisi (consigliati in un thread sempre in IS).

Voglio stabilire obiettivi, fare chiarezza, cosa voglio fare, quale ruolo voglio assumere con certe determinate persone, e quale con altre, quali risultati voglio ottenere.

Voglio ripartire da capo, far finta di aver cominciato oggi, e superare quel maledettissimo muro chiamato timidezza, che una volta che avrò buttato giù, con tutta la mia determinazione, mi permetterà di godermi bene la mia vita...

Voglio muovere il cxxo e agire!!!!!

Ora qualche consiglio a chi è nel mio stesso stato (sapete meglio di me che scrivere ad altri certe cose aiuta molto a imprimersele e ricordarsele)

Ci sono manuali, forum, video, post, newsgroup e blog. C'è tutto a disposizione, ci sono Mystery, Arachno, Badboy, c'è IS e Loverart, però tutte queste cose messe insieme, non fanno un emerito caxxo se te non decidi che è arrivato il momento di lasciare agli altri le pippe.

È una tua scelta. Hai un muro davanti a te; dopo quel muro c'è divertimento, amici, amore, ragazze, figa, sesso.

Sei stato fortunato, hai trovato, girovagando per internet, un ariete da sfondamento.

Ci sei tu, davanti a quel muro, da questa parte c'è tutto il comfort, gli amici, la scuola, il lavoro, la palestra, internet, le seghe.

Dall' altra parte c'è tutto il divertimento, gli amici, l'amore, le ragazze, le fighe, il sesso.

Tu devi solo spendere un po' del tuo tempo per salire sull'ariete e cominciare a picchiare contro il muro. Sai benissimo che se ti ci metti d'impegno quel muro viene giù come polvere.

Puoi decidere di abbatterlo domani, fra una settimana, fra un mese, e continuare a vivere tranquillo.

Oppure decidi di abbatterlo oggi. E spassartela per il resto della tua vita.

Ci sei te. C'è l'ariete. C'è il muro.

Pensaci, anzi agisci.

Modificato da Scofield
Link al commento
Condividi su altri siti

mik90

grande! ank'io sono un pò down in qsto periodo è il bello è k do la colpa a l'inverno..ma in verità la colpa è solo mia...cmq...di dv 6?

Link al commento
Condividi su altri siti

  • 1 mese dopo...
NET Iraj 90

sono nella tua stessa situazione..

e sono un afc..

insomma sono pieno di fear of approach e quando potrei combatterlo penso: "mah.. forse un'altra volta", "no, non me la sento";

So come ridurre le seghe mentali (grazie al libro di Giulio Cesare Giacobbe consigliato nella sezione apposita), ma sono cresciuto

imparando come tutti ad usare la testa, ma come ben sapete la troppa razionalità fa male.. Un bel po' di confusione la mia..

L'unica cosa che mi solleva in questi periodi è Anthony Robbins - Giant Steps e questo forum ^_-.

Link al commento
Condividi su altri siti

  • 2 settimane dopo...

Ciao ragazzi,

il mio nome è Ruben e,

come tutti noi qui dentro, ho dovuto affrontare le stesse paure,

oltretutto in tempi non sospetti quando si trovavano le prime cosette

in internet per'altro solo in inglese.Ho letto e visto veramente di tutto

e so perfettamente quale paura attanagli il sarger solitario che si appresta

all'azione.

L'unica cosa che sblocco' me allora fu una semplice e secca domanda difronte

all'ennesima possibile rinuncia: " Cosa ho da perdere?" e la variante ripetuta alcune

volte dopo" Cos'è la cosa peggiore che puo' succerdmi se vado li e apro un benedetto

set?" Con me ha funzionato e devo dire anche coi miei "fratelli"!

Tentate, daltronde Cosa avete da perdere?

Pace e bene

Ruben

Link al commento
Condividi su altri siti

GREZZ

Il buon Red mi ha dato un suggerimento che con me ha funzionato da dio

"Hai paura? FALLO!"

questa frase è tanto corta quanto importante e ricca di significati, praticamente si deve associare la senzazione di paura con una di euforia

come dire, TIRA FUORI L'ADRENALINA, come buttarsi dal trampolino da 10m (che mi fa una paura mostruosa)

non son sicuro che possa funzionare con tutte le persone, però provate e come diceva sempre Dante "Be a believer, non an excuser"

Link al commento
Condividi su altri siti

XAX
Dante "Be a believer, non an excuser"

Ammazza, ai tempi di Dante il fiorentino somigliava all'inglese!!!!

;)

Link al commento
Condividi su altri siti

Rob T.

Proprio ieri ho partecipato con altri partecipanti di questo forum ad un incontro di presentazione di un corso di PNL, e questo corso si basa proprio sulla crescita interiore e sul conoscere se stessi, sulla redefinizione di convinzioni, valori e risultati che si vogliono ottenere, ed è stato veramente molto interessante.

Ovviamente, vi era un esperto che mostrava alcune tecniche ipnotiche su soggetti volontari del pubblico, ma erano tecniche ipnotiche improntate sull'inner game: molti comandi nascosti, ricerca interiore, ricalchi e guide, ancoraggi e altre tecniche più o meno avanzate.

In ogni caso, qua volevo riportare qualcosa che ha aiutato anche me ieri sera a conoscermi un po' meglio. Ad un certo punto si è passati all'analisi di obbiettivi: perchè definiamo un obbiettivo difficile da raggiungere? Perchè sostanzialmente vi è sempre una frase, o un'affermazione, che ci si ripete costantemente in testa. Questa non è lesiva, ma è una convinzione positiva: ovvero, è una convinzione che in realtà vuole avere un buon fine, anche se poi può risultare bloccarci o farci avere paure che non dovremmo avere.

Per esempio, io mi sono sempre attribuito poco valore. La frase che mi ripetevo era proprio "Tu hai poco valore". Allora sono andato a cercare dove fosse la mia convinzione positiva, e ho scoperto che coincideva con la paura del valore attribuitomi dagli altri: la mia forma protettiva coincideva col darmi poco valore, perchè nel caso gli altri me ne avessero dato poco io avrei potuto proteggermi pensando di non essere arrivato a nessuna cosa nuova. E' qua la parte più difficile, perchè tramite la tecnica ipnotica bisognerebbe visualizzare se stessi nel futuro, con una nuova convinzione (nel mio esempio "Io ho valore") e fondersi con questo, per poi guardare al passato e vedersi nella vecchia convinzione ormai morta. Magari non parlo di autoipnosi, ma sarebbe bene se molti tra noi cominciassero a capirsi meglio, perchè già il fatto di capire come funzionano i nostri comportamenti è una base sul quale ricostruirci in modo migliore ;)

Link al commento
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un membro per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora
 Condividi

×
×
  • Crea Nuovo...