Vai al contenuto

Chi sono veramente, perchè a volte non mi apro agli altri?


cuorefottuto
 Condividi

Messaggi raccomandati

cuorefottuto

Sapete a volte mi rendo conto che pensiamo troppo, o almeno io sono così da sempre.

A volte ho dei cali di frame perchè ho una pessima autostima dovuta al fatto che parlo poco. Non è questione di avere timore di affrontare la situazione di parlare con HB quanto il piacerli e soprattutto risultare simpatico, chiamasi approvazione. A volte mi scervello per risultare simpatico o per trovare un argomento di cui discutere e stò sempre a rimuginare, tritare e pensare se sono simpatico ad una persona e soprattutto se non annoio.

Spesso parto bene, e poi mi perdo per la via ( e sempre perchè mentre parlo con le HB ho un calo di frame perchè penso di risultare noiso).

Ultimamente riesco ad arginare il problema mostrandomi serio ed anche un po' alticcio, quasi inarrivabile. Molte HB sono attirate dal fatto che le considero poco e dal fatto che sono carino, ma questo so che ultimamente vale poco (nel senso che mi aiuta all'inizio con il frame ma per piacere serve altro, almeno con le ragazze che intendo io). Serve comunicare, ma nel modo giusto.

Se mi analizzo in confronto agli altri mi accorgo di non avere nulla che non va, anzi avrei molto più da dare. Il problema è che parlo sempre e solo di cosa faccio, dove vado, cosa mi piace (sono più per l'azione che x la parola, non azioni di sarge però :-()

Ora ecco il punto, è meglio:

-dare sicurezza ad una ragazza, dimostrarle eleganza nei modi. In parole povere essere diverso dalla maggior parte dei ragazzi che reputo un po' troppo infantile. Parlare non più del necessario, ma curare molto il bl e soprattutto lo sguardo. In poche parole essere l'uomo un po' rude, bello e sicuro di se ma allo stesso tempo che ascolta. Essere molto più sul cocky e sopratutto evitare battute. Ultimamente sento le battute come qualcosa di infantile, non so perchè...

-oppure puntare più sul linguaggio. Essere più simpatico, uno che attira l'attenzione, che diverte e un po' fa il buffone con gli amici di fronte alle HB (senza eccedere). Neggare spesso le HB e dimostrare molta autoironia.

Dopo che ho tre amici che si sono ritrovati con HB solo è soltanto avendo in mente "se succede bene, se no amen" senza provarci ma dimostrando attenzione e premura, a volte penso di non aver capito proprio nulla. L'unico consiglio che mi posso dare ora è PENSARE DI MENO.

Modificato da cuorefottuto
Link al commento
Condividi su altri siti

mod

Ciao.. Diciamo che, per come la vedo io, alla fine è tutto un gioco di modellamento e calibrazione.. Tu puoi essere (o diventare) il più affascinante, o il più simpatico, o il più sicuro, etc... ma dipende dal contesto. Se sei con amici che conosci da una vita e magari son "tarati", un tuo cambiamento magari puo' "non essere anche apprezzato", viceversa puo' risultare in determinati contesti "l'arma vincente".

Altro esempio, ti trovi di fronte a nuovi conoscenti e ti comporti in modo "innaturale" in base al tuo umore, magari in modo troppo scherzoso, ed è una cosa "non da te", al 90% noteranno che stai prettamente "recitando".

Insomma, alla fin fine io penso che non devi tanto essere chi vuoi che siano gli altri, ma cio' che vuoi essere te, che fa star bene te in primis, e successivamente gli altri.

Spero, nella mia brevità, di aver trasmesso cio' che penso al riguardo (scusa, ho poco tempo per scrivere e argomentare)

mod.

Link al commento
Condividi su altri siti

cuorefottuto
Inviato (modificato)

No no anzi ti ringrazio. Dici bene quando parli di essere ciò che si vuole, il problema è il cosa si vuole da se stessi...

Mi è capitato più volte di vedere ragazze interessate a tipi che parlano poco ma affascino sia per portamento, per i modi di fare, per il fatto che riescono a comunicare attraverso gli EC e perchè sono estremamente semplici.

Ed è proprio così che mi piacerebbe essere.

In questo modo però avrei un interesse indiretto, nel senso che non ci sarebbe un approccio diretto ma lasciarei a lei la capacità di diventare predatrice. Questo se ci penso è un atteggiamento da beta, nel senso che è l'uomo che agisce ed è lui che decide cosa fare. Però non è un modo di giocare a modo suo ed ottenere ciò che vuole?

Ecco il mio dubbio. A volte provo a fare il simpatico ma è una cosa che mi esce innaturale. Anche il fatto di parlare molto mi è innaturale però a volte ci stò male perchè vorrei far star bene gli altri e penso all'argomento di cui parlare, concentrandomi poco sulle cose semplici. Purtroppo ultimamente lo vivo quasi con disagio il fatto di dover comunicare qualcosa proprio perchè penso di annoiare e non so come uscirne.

Con gli altri non ne parlo, anzi spesso sono gli altri che mi chiamano, che mi cercano e alla fine risulta che stò anche simpatico a parecchi e molte sono interessate (anche se l'interesse rimane dov'è perchè faccio sempre il difficile), però internamente la vivo male con me stesso.

Su IS leggo di persone che hanno uno schema nel senso che pensano alla seduzione come una procedura che avviene per fasi. Sono d'accordo però quanrdo sei con una HB non esistono schemi, sembra quasi che sono sempre il solito me stesso e non metto mai nulla in pratica concentrandomi su cosa devo dire. Come potrei risolvere? Si riesce a razionalizzare il comportamento quando si è a contatto con gli altri?

Modificato da cuorefottuto
Link al commento
Condividi su altri siti

  • 3 settimane dopo...
eusebio83

Credo che, astrattamente, non ci sia un modo migliore di essere per piacere.

Alle ragazze piace sia il tipo fico e incazzoso alla Scamarcio che il tipo ironico e bruttino come ad esempio Bisio.

Sono modi diversi di essere, come a te può affascinare la ragazza dolce o puoi preferire quella aperta e un pò pazza. Dipende dalle persone, dai momenti. Quello che conta è il frame forte, e la coerenza con esso. Pensa se Scamarcio facesse il simpatico o Bisio girasse con la faccia incazzata e la sigaretta di traverso (sono esempi, vedili per quello che sono!)

Risponendo alla domanda: sii quello che per te è più naturale. A me viene spontaneo essere allegro, coinvolgente e un pò imprevedibile quando voglio piacere a una ragazza, dovessi fare il bello e dannato farei mooolta più fatica.

Quindi sviluppa il lato della tua personalità a te più congeniale, in modo da "giocare" nel modo giusto. Quando lo avrai fatto, prova a sviluppare anche lati opposti della tua personalià che arricchiranno enormemente il tuo game o meglio la tua vita.

Link al commento
Condividi su altri siti

  • 4 settimane dopo...
guenter

Ho anch'io il tuo stesso problema, ho notato che per me è strettamente correlato all'umore. Umore basso, poca voglia di comunicare, faccio fatica a parlare, ho quasi paura perché penso di annoiare. Umore alto, situazione completamente opposta. Ma in genere, non sono un gran chiacchierone, di quelli che parla e straparla e ha sempre qualcosa da dire. Secondo me è bene lavorare sull'autostima per tanti altri validi motivi ma questo rimane un aspetto del mio e del tuo carattere e come tale va accettato.

Link al commento
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un membro per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora
 Condividi

×
×
  • Crea Nuovo...