Vai al contenuto

Dalle stelle alle stalle, poche ore...


D.T.
 Condividi

Messaggi raccomandati

Ragazzi,

dopo aver scoperto il forum mesi fa, letto e fatto mie alcune cose, ho deciso di registrarmi per un consiglio e una spinta ad andare avanti.

Siamo a metà agosto, dovrei essere al mare a sargiare e la mia (ex-) LTR mi ha fatto a pezzi.

Io poco meno di 30 anni, lei qualcuno meno. LTR di un anno e poco più. Storia ben costruita da parte mia, con un unico problema del quale parlerò.

Appena tornati da bellissime vacanze. Momento splendido della coppia.

Ma io ahimè sono dovuto tornare al lavoro con casini vari dovuti all'assenza per le vacanze.

Vedo la mia ragazza qualche giorno fa, bella serata, terminata con un litigio: io mi arrabbio per un futile motivo, lei inspiegabilmente diventa molto aggressiva, cerco di tranquillizzarla a fatica e sembro riuscirci.

Ma il giorno dopo la cosa va avanti, lei era strana e faccio l'errore di chiederle cosa non andasse e spiegarmi.

Non aveva capito il motivo del litigio, le spiego la futilità dell'accaduto (la mia arrabbiatura era effettivamente ingiustificata, ma mi sono scusato dopo 10 minuti) ma lei ha continuato ad insistere e ho ammesso di essere un po' stressato per lavoro-problemi di famiglia.

Non lo avessi mai fatto: nel giro di un'ora diventa un'altra persona, dice che "ogni volta" ho questi problemi, lei non sa gestirli, sta male, e mi lascia.

Errore grave: io che non mi aspettavo assolutamente niente di tutto ciò, mi inzerbino pregandola di non andare. Peggio che mai. Non si fa più sentire da allora.

Insomma in poche ore da uno dei momenti più belli della relazione alla fine.

Ora il problema è questo: la relazione è sempre andata molto bene, anche perché sono sempre stato sicuro di me, l'ho "invitata" a far parte delle cose che faccio. Tranne in alcuni sporadici episodi dove mostro fragilità, basta un'ora nella quale mi mostro preoccupato per lavoro o ancora di più un grave problema in famiglia che la cosa nel giro di 24 ore sarà tragedia.

Io sento di aver sbagliato, mi giustifico, peggioro ancora di più la situazione e lei scappa.

Ora ogni occasione di incomprensione è l'ennesima volta per lei, e non sente ragioni sull'effettivo motivo di quella litigata. Dovrei farle capire che posso/possiamo gestire meglio queste situazioni di stress.

Ragazzi grazie davvero dell'attenzione, mi fido dei suggerimenti di qualcuno di più esperto. Grazie!

Link al commento
Condividi su altri siti

OldPlayer

Spero di sbagliarmi, ma quando fanno così vuol dire che gia preventivavano gia di mollarci......ed attendevano solo il "giusto" pretesto.....

Freezala per una settimana e poi chiamala, invitala in un locale che sai che le piace......

Ragazzi,

dopo aver scoperto il forum mesi fa, letto e fatto mie alcune cose, ho deciso di registrarmi per un consiglio e una spinta ad andare avanti.

Siamo a metà agosto, dovrei essere al mare a sargiare e la mia (ex-) LTR mi ha fatto a pezzi.

Io poco meno di 30 anni, lei qualcuno meno. LTR di un anno e poco più. Storia ben costruita da parte mia, con un unico problema del quale parlerò.

Appena tornati da bellissime vacanze. Momento splendido della coppia.

Ma io ahimè sono dovuto tornare al lavoro con casini vari dovuti all'assenza per le vacanze.

Vedo la mia ragazza qualche giorno fa, bella serata, terminata con un litigio: io mi arrabbio per un futile motivo, lei inspiegabilmente diventa molto aggressiva, cerco di tranquillizzarla a fatica e sembro riuscirci.

Ma il giorno dopo la cosa va avanti, lei era strana e faccio l'errore di chiederle cosa non andasse e spiegarmi.

Non aveva capito il motivo del litigio, le spiego la futilità dell'accaduto (la mia arrabbiatura era effettivamente ingiustificata, ma mi sono scusato dopo 10 minuti) ma lei ha continuato ad insistere e ho ammesso di essere un po' stressato per lavoro-problemi di famiglia.

Non lo avessi mai fatto: nel giro di un'ora diventa un'altra persona, dice che "ogni volta" ho questi problemi, lei non sa gestirli, sta male, e mi lascia.

Errore grave: io che non mi aspettavo assolutamente niente di tutto ciò, mi inzerbino pregandola di non andare. Peggio che mai. Non si fa più sentire da allora.

Insomma in poche ore da uno dei momenti più belli della relazione alla fine.

Ora il problema è questo: la relazione è sempre andata molto bene, anche perché sono sempre stato sicuro di me, l'ho "invitata" a far parte delle cose che faccio. Tranne in alcuni sporadici episodi dove mostro fragilità, basta un'ora nella quale mi mostro preoccupato per lavoro o ancora di più un grave problema in famiglia che la cosa nel giro di 24 ore sarà tragedia.

Io sento di aver sbagliato, mi giustifico, peggioro ancora di più la situazione e lei scappa.

Ora ogni occasione di incomprensione è l'ennesima volta per lei, e non sente ragioni sull'effettivo motivo di quella litigata. Dovrei farle capire che posso/possiamo gestire meglio queste situazioni di stress.

Ragazzi grazie davvero dell'attenzione, mi fido dei suggerimenti di qualcuno di più esperto. Grazie!

  • Mi piace! 1
Link al commento
Condividi su altri siti

LomAx

Da come hai descritto la situazione, anche io come OldPlayer ho pensato lo avesse gia' deciso da tempo e stesse attendendo il pretesto per farlo .. difficile pensare che futili motivi possano determinare una rottura. ..specie se il "momento e' splendido" e la "storia e' ben costruita".Escludi che si stia frequentando/avvicinando a qualcun altro? Puoi argomentare quei motivi e far capire di cosa si tratta?

Link al commento
Condividi su altri siti

OldPlayer e LomAx grazie delle risposte, allora posso dirvi che i motivi di questa litigata non sono davvero il punto.

E' stata proprio lei a dirmelo, anzi mi ha accusato in questa occasione di creare contasti per nulla.

Quello che ho notato: finché tutto va bene, la relazione è perfetta, lei una delle più espansive e "sane" LTR che abbia mai avuto.

Appena c'è un minimo problema non riusciamo a gestire la situazione.

Vi spiego: incomprensione -> lei accomuna questa cosa ad una serie di precedentemente avvenute, dicendomi che è sempre uguale -> tento di spiegare che così non è, sprecando fiato -> dice di non sentirsi a suo agio e che vuole del tempo -> cerco di ricordarle come 2 ore prima andasse tutto bene e mi inzerbino da paura.

Al fondo di tutto questo, ed il vero problema secondo me è l'accorpare che fa lei di ogni singola incomprensione come causato da un problema più grande che ho in lavoro-famiglia (in questo caso ahimè coincidono). Penso che lei ne sia spaventata ma non ho molto da rimproverarmi, è lì e lei non ne è mai stata coinvolta. Lo tengo a bada bene, ma è ovvio che un giorno ogni tanto la cosa possa uscire, soprattutto quando lo stress viene anche dalla LTR.

Ed ecco che proprio in quei momenti dovrei dimostrare forza, lasciarla andare ma è davvero difficile.

Per il resto, freeze obbligato direi visto che non si fa sentire da giorni, e direi di escludere vedesse qualcun altro.

In realtà vorrei spiegarmi e scusarmi per la scenata-zerbino ma non so se valga la pena.

Link al commento
Condividi su altri siti

LomAx

Non hai pero' descritto quei motivi, hai solo specificato che da tempo con lei perdi facilmente il controllo, soprattutto quando vai sotto stress per un problema piu' grande che hai in famiglia-lavoro e che stai gestendo autonomamente, dunque senza coinvolgerla. Purtroppo cosi' genericamente non riesco a dare le dovute importanze.. un "grande problema" immagino sia qualcosa di serio, per il quale dovrebbe esserci comprensione (sempre che tu non esageri), invece lei "diventa un'altra persona" e molto egoisticamente ti dice di essere stufa di questi tuoi cambiamenti di umore. . dunque o il problema per lei non e' grave, o lei e' egoista/immatura, oppure c'e' un altro. Comunque sia andrei anche io di freeze, per tentare di riaccendere la voglia di te, quindi non la cercherei fin quando non sia lei a farsi sentire in modo concreto. A sporadici contatti, messaggini .. massima freddura. Eviterei qualsiasi spiegazione

Link al commento
Condividi su altri siti

Gengis Khan

OldPlayer e LomAx grazie delle risposte, allora posso dirvi che i motivi di questa litigata non sono davvero il punto.

E' stata proprio lei a dirmelo, anzi mi ha accusato in questa occasione di creare contasti per nulla.

Quello che ho notato: finché tutto va bene, la relazione è perfetta, lei una delle più espansive e "sane" LTR che abbia mai avuto.

Appena c'è un minimo problema non riusciamo a gestire la situazione.

Vi spiego: incomprensione -> lei accomuna questa cosa ad una serie di precedentemente avvenute, dicendomi che è sempre uguale -> tento di spiegare che così non è, sprecando fiato -> dice di non sentirsi a suo agio e che vuole del tempo -> cerco di ricordarle come 2 ore prima andasse tutto bene e mi inzerbino da paura.

Al fondo di tutto questo, ed il vero problema secondo me è l'accorpare che fa lei di ogni singola incomprensione come causato da un problema più grande che ho in lavoro-famiglia (in questo caso ahimè coincidono). Penso che lei ne sia spaventata ma non ho molto da rimproverarmi, è lì e lei non ne è mai stata coinvolta. Lo tengo a bada bene, ma è ovvio che un giorno ogni tanto la cosa possa uscire, soprattutto quando lo stress viene anche dalla LTR.

Ed ecco che proprio in quei momenti dovrei dimostrare forza, lasciarla andare ma è davvero difficile.

Per il resto, freeze obbligato direi visto che non si fa sentire da giorni, e direi di escludere vedesse qualcun altro.

In realtà vorrei spiegarmi e scusarmi per la scenata-zerbino ma non so se valga la pena.

D.T. qualche giorno fà ho proprio aperto una discussione dove esprimo il concetto : problemi ? donne in fuga !!!

Ti incollo qui sotto il link diretto, mi raccomando leggila bene ....

http://www.italianseduction.club/forum/t-52670-domanda-offerta-e-sofferenza/

Leggila perchè capita proprio a fagiolo e ti fà capire che è ormai normalissimo quello che ti stà accadendo :)

Lascia anche un tuo spunto di riflessione o esperienza se ti và

Ritornando in topic, non cagarla di striscio come suggerito. Tu stesso hai capito che è un pretesto banale per lasciarti alla prima occasione. Vuoi a tuo fianco una donna che al MINIMO segno di debolezza o problema fugge via a gambe levate ?

Credo proprio di no .... Se poi si farà risentire, metti ben in chiaro le cose. Altrimenti lasciala perdere ! Di f..a è pieno il mondo

Link al commento
Condividi su altri siti

19simone89

Facci sapere chi è il coglioclone (leggasi nuovo uomo del momento) non appena lo scoprirai, se tornerà nel breve o medio periodo sarà solo perchè con la nuova fiamma non ha funzionato.

Guarda oltre e dimenticala.

Perdona il mio essere così diretto, i miei migliori auguri di pronta guarigione da tutto ciò che ti aspetterà a brevissimo.

Link al commento
Condividi su altri siti

Inviato (modificato)

Grazie ancora per le risposte. Allora, tra le ipotesi di LomAx valuterei seriamente quella dell'egoismo-immaturità.

Si è fatta sentire proprio adesso con una logorroica mail, dal contenuto sinceramente oscuro, che si può sintetizzare con il fatto che la gravità del problema richiederebbe al mio fianco una persona che sappia aiutarmi, farmi da "stampella" quando soffro nell'ambito diciamo lavorativo. Cosa che lei non riesce assolutamente a fare, nonostante tutto il resto.

Adesso, il problema è che tutto ciò è solo nella sua mente. Non ho mai avuto bisogno di nulla, semmai sono io che nonostante tutto l'ho sempre aiutata. Nei pochi giorni "no" non ho certo bisogno di una stampella, magari che non faccia scenate questo sì.

Non so ragazzi, provo a spiegarglielo? Non rispondo?

Gengis Khan leggerò sicuramente il tuo thread, e Simone pur non escludendo che abbia un altro che ci prova (quale donna non ne ha?), non darei così importanza al coglioclone.

Modificato da D.T.
Link al commento
Condividi su altri siti

19simone89

Non ti sto dicendo di dar importanza al coglioclone, il problema è che nella sua testa lui ora ha la più assoluta priorità, lui rappresenta la novità e tu invece il vecchio e noioso passato (su questo ultimo passaggio non ne sono certo, chissà quale scusante si da nella sua mente).

Classico caso dove alla minima scusa ti ha scaricato per concentrarsi sull'altro senza problemi, ora come ora non vali nulla, potrebbe ripresentarsi al primo problema con lui ma in ogni caso ti consiglio di cambiare libro.

Puoi provare ciò che vuoi, non solo sarebbe inutile ma dannoso.

Link al commento
Condividi su altri siti

uao!

Grazie ancora per le risposte. Allora, tra le ipotesi di LomAx valuterei seriamente quella dell'egoismo-immaturità.

e perché vorresti una relazione di lunga durata con una donna egoista e immatura?

Si è fatta sentire proprio adesso con una logorroica mail, dal contenuto sinceramente oscuro, che si può sintetizzare con il fatto che la gravità del problema richiederebbe al mio fianco una persona che sappia aiutarmi, farmi da "stampella" quando soffro nell'ambito diciamo lavorativo. Cosa che lei non riesce assolutamente a fare, nonostante tutto il resto.

Adesso, il problema è che tutto ciò è solo nella sua mente. Non ho mai avuto bisogno di nulla, semmai sono io che nonostante tutto l'ho sempre aiutata. Nei pochi giorni "no" non ho certo bisogno di una stampella, magari che non faccia scenate questo sì.

Non so ragazzi, provo a spiegarglielo? Non rispondo?

"spiegarglielo"? sei serio? :acute:

Link al commento
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un membro per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora
 Condividi

×
×
  • Crea Nuovo...