Oggi trattiamo un argomento che a noi sta particolarmente a cuore, e ci rende sempre più orgogliosi di incontrare quotidianamente persone che sono disposte a mettersi in gioco per migliorare la propria posizione.

Oggi parliamo delle donne che la danno.

Sembra quasi un gioco di parole, ma nella testa di molti le donne che la danno rappresentano un problema da risolvere assolutamente.

Per prima cosa chiariamo cosa intendiamo per donne che la danno: le donne che la danno sono una figura mitologica particolarmente chiacchierata nei saloni di parrucchieri e nei bar italiani.

In realtà però, le donne che la danno esistono in tutto il mondo, con la sola eccezione che sono davvero pochi i paesi in cui destano scalpore.

Destano scalpore perché mettono in primo piano il loro piacere rispetto al parere delle persone che le circondano. Sanno quello che vogliono, e sanno come prenderselo.

Nulla di male direte voi, ma come sapete le donne che la danno hanno due grossi antagonisti:

  • i ragazzi insicuri, che appena trovano una ragazza che ci sta cercano di sposarla il prima possibile per paura di essere abbandonati;
  • le donne timorate dalla società, che se ne fregano di godersi le loro emozioni a patto che “in paese” tutti parlino bene di loro.

Dopo una premessa del genere, da che parte ti schiereresti?

Eppure, nonostante questi punti vengano discussi spesso, le donne che la danno affrontano numerose situazioni scomode quotidianamente.

Da una parte i ragazzi insicuri di cui sopra, le giudicano “puttane” (pur non essendo pagate in cambio di rapporti sessuali), e poi quando le luci dei riflettori si spengono si chiudono in bagno a cercare categorie perverse su PornHub.

Però loro sono contenti della loro scelta: hanno sposato la bambina con cui si sono fidanzati alle elementari, e non la cambierebbero per nulla al mondo – nonostante il loro rapporto vada avanti a lamentele ed insulti.

Dall’altra, le timorate dalla società, che giorno per giorno vedono il marito ingrassare e trattarle con sempre meno rispetto – però almeno possono dire di essere sposate, e nei giorni di festa passeggiare per “il paesello” insieme al marito.

Player, ti prego.

Non fare l’errore di etichettare le donne che la danno come farebbe il tuo compagno di parrocchia.

Anzi, trattale come tratteresti una gemma preziosa.

Le donne in pace con sé stesse, consapevoli di avere dei desideri e pronte ad affrontare il parere altrui pur di soddisfarli.

Non si fanno problemi a dirti esplicitamente che provano attrazione sessuale per te, e sta a te trarre il meglio da un colpo di fortuna simile.

Colpo di fortuna non tanto perché hai trovato qualcuna che te la da (questo diventerà la norma lungo il tuo cammino nel mondo della seduzione), ma perché hai trovato una ragazza capace di mettere in primo luogo il “piacere”.

Ora, il motivo per cui sei atterrato la prima volta su questa pagina, è probabilmente legato alla domanda: dove trovo donne che la danno?

Caro Player, sfortunatamente non esiste un luogo pubblico in cui le donne che la danno si riuniscono. Possono essere ovunque, sta a te saperle riconoscere.

Possono essere ovunque, dal panificio alla libreria.

Colgo l’occasione per rivelarti un passaggio che in molti realizzano tardi durante il loro percorso: nella maggior parte dei casi, le donne che la danno sono quelle che mai ti aspetteresti.

Come la ragazza con gli occhiali da professoressa che vedi tutti i giorni a lezione e non va mai in discoteca, o la barista di fronte al tuo ufficio.

Sta a te riconoscere la bellezza dei loro sentimenti, ed una volta che impari ti assicuro che diventerà veramente semplice.

Le donne che la danno sono donne libere, e con il tempo riconosceresti le donne libere a chilometri di distanza con il solo olfatto.

Le donne libere hanno un fuoco che arde dentro i loro occhi, e la luce che emanano è inconfondibile.

Ma cosa fare una volta che incontri una delle donne che la danno ed inizi a vederti con loro in maniera frequente?

Tre punti, tre fondamentali punti che dovresti rispettare con tutte le donne che incontrerai nella tua vita, ma soprattutto con le donne che la danno.

Questi tre punti sono tanto scontati quanto fondamentali per continuare a godere le gioie derivanti da un rapporto di questo tipo, sto parlando di:

  1. Non giudicare MAI nessuno in presenza delle donne che la danno. Non dovresti mai giudicare nessuno a prescindere, ma in particolare in loro presenza. Pensa a goderti il momento, non abbandonarti a stupidi commenti.
  2. Non ti aspettare rapporti seri. Una volta che inizi a frequentare una donna libera, sentiti fortunato e cerca di imparare il più possibile da questo rapporto – non cercare di etichettare la vostra relazione, ne tanto meno di imporre i tuoi tempi alla ragazza.
  3. Non vantarti del vostro rapporto con i tuoi amici. Forse sarebbe meglio dire non parlarne con nessuno, sei un uomo e non hai bisogno della loro approvazione per goderti la vostra relazione. Pensa a circondarti di donne libere piuttosto che raccontare come si comportano sotto le coperte;)

Segui questi passi, e una donna libera non abbandonerà mai la vostra relazione.

Lei è alla ricerca del piacere – e se segui i nostri consiglio, la persona giusta per ottenerlo sei tu.

Buon divertimento,
 Player!


Il Cartello Italiano della Seduzione
Il Cartello Italiano della Seduzione

Dal 2004 abbiamo aiutato migliaia di uomini a migliorare le capacità seduttive e la vita sessuale. Raccontaci la tua storia in totale anonimato e otterrai consigli e aiuto da migliaia di Player in tutto il mondo. Che aspetti? Entra anche tu nel nostro Club e cambia per sempre la tua vita! E dai un'occhiata ai nostri corsi, siamo sicuri che ti piaceranno: www.officinadelsuccesso.com